printprint
New Thread
Reply
 

....: Scrittura del Giorno :....

Last Update: 11/26/2020 12:07 AM
Author
Print | Email Notification    
4/9/2020 12:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Giovedì 9 aprile
Padre, glorificami al tuo fianco con la gloria che avevo (Giov. 17:5)
Geova decise di ricompensare Gesù in un modo inaspettato. Quando lo risuscitò, ‘lo innalzò a una posizione superiore’ e gli diede qualcosa che nessuno aveva mai ricevuto prima: la vita immortale in cielo (Filip. 2:9; 1 Tim. 6:16). Geova ricompensò in maniera davvero straordinaria il fedele servizio reso da Gesù! Cosa ci aiuterà a mantenere il desiderio di essere notati e apprezzati da Geova e non dal mondo? Dobbiamo ricordare che Geova apprezza e ricompensa sempre i suoi servitori fedeli e che spesso li ricompensa in modi inaspettati. Non riusciamo neanche a immaginare in quali modi Geova ci ricompenserà in futuro! Ma per ora, mentre in questa società malvagia affrontiamo problemi e difficoltà, non dimentichiamo che questo mondo presto scomparirà (1 Giov. 2:17). Il nostro Padre, Geova, ci ama e ‘non è ingiusto da dimenticare la nostra opera e l’amore che abbiamo dimostrato per il suo nome’ (Ebr. 6:10). w18.07 11 parr. 17-18
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 15 nisan) Matteo 27:62-66 (fatti avvenuti dopo il tramonto: 16 nisan) Marco 16:1

____________________

forum Testimoni di Geova
4/10/2020 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Venerdì 10 aprile
Prego affinché siano tutti uno (Giov. 17:20, 21)
Per Gesù l’unità era importante. Durante la sua ultima cena con gli apostoli, infatti, espresse in preghiera il desiderio che tutti i suoi discepoli fossero uniti, proprio come lui e suo Padre sono uniti. La loro unità avrebbe dimostrato chiaramente che Geova aveva mandato Gesù sulla terra per fare la Sua volontà. L’amore sarebbe stata una caratteristica dei veri discepoli di Cristo e avrebbe contribuito alla loro unità (Giov. 13:34, 35). Il fatto che Gesù abbia sottolineato l’importanza di essere uniti è comprensibile. Aveva notato una certa mancanza di unità o armonia tra gli apostoli. Per esempio, come era già successo, durante la sua ultima cena con loro nacque una discussione “su chi fra loro dovesse essere considerato il più grande” (Luca 22:24-27; Mar. 9:33, 34). In un’altra occasione Giacomo e Giovanni chiesero a Gesù di poter avere nel suo Regno dei posti importanti, proprio accanto a lui (Mar. 10:35-40). w18.06 8 parr. 1-2
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 16 nisan) Marco 16:2-8
____________________

forum Testimoni di Geova
4/11/2020 12:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Sabato 11 aprile
L’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e i due saranno una sola carne (Gen. 2:24)
Geova vuole che marito e moglie sviluppino un amore così forte che duri per tutta la vita (Matt. 19:3-6). L’adulterio è una delle azioni più crudeli che una persona possa compiere nei confronti del coniuge. Ecco perché veniva proibito dal settimo dei Dieci Comandamenti (Deut. 5:18). L’adulterio è un peccato “contro Dio” e rivela una grande mancanza di amore verso il coniuge (Gen. 39:7-9). Le ferite emotive di chi è vittima di un tradimento possono metterci anni a guarire. Inoltre Geova si interessa molto dei bambini e vuole che siano felici e al sicuro. Geova richiedeva che i genitori soddisfacessero non solo i bisogni fisici dei figli, ma anche quelli spirituali. Dovevano cogliere ogni opportunità per aiutarli ad amare Geova e ad apprezzare la sua Legge (Deut. 6:6-9; 7:13). I genitori non dovevano considerare i figli come un oggetto di loro proprietà che potevano trascurare o maltrattare, ma come un’eredità, un regalo di Geova di cui dovevano avere cura (Sal. 127:3). w19.02 21 parr. 5, 7

____________________

forum Testimoni di Geova
4/12/2020 12:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Domenica 12 aprile
Dio saprà della mia integrità (Giob. 31:6)
Giobbe mantenne l’integrità concentrandosi sulla speranza che Dio lo avrebbe ricompensato. Era certo che la sua integrità era importante per Dio. Nonostante le prove che affrontò, aveva fiducia che Geova alla fine lo avrebbe ricompensato. Questa fiducia lo spinse a fare di tutto per rimanere integro. Geova fu così contento di vedere l’integrità di Giobbe che lo ricompensò abbondantemente quando era ancora un uomo imperfetto (Giob. 42:12-17; Giac. 5:11). E in futuro Giobbe riceverà ricompense ancora maggiori. Dio non è cambiato (Mal. 3:6). Se non dimentichiamo mai che Dio apprezza la nostra integrità, rafforzeremo sempre di più la nostra speranza in un futuro meraviglioso (1 Tess. 5:8, 9). A volte potremmo pensare di essere i soli a lottare per mantenere l’integrità, ma in realtà non saremo mai soli. Milioni di altre persone fedeli in tutto il mondo si impegnano per rimanere integre. Inoltre saremo come i tanti personaggi fedeli del passato che mantennero l’integrità perfino davanti alla minaccia di morte (Ebr. 11:36-38; 12:1). w19.02 7 parr. 15-16

____________________

forum Testimoni di Geova
4/13/2020 12:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Lunedì 13 aprile
Siate tutti concordi, mostrate empatia, affetto fraterno, tenera compassione e umiltà (1 Piet. 3:8)
Trascorso il periodo della Commemorazione, facciamo bene a chiederci: “Come posso imitare ancora di più Gesù mostrando amore agli altri? Mi interesso più di me stesso o dei miei fratelli? Mi aspetto da loro più di quello che possono fare o conosco i loro limiti e ne tengo conto?” Vogliamo sempre imitare Gesù e ‘mostrare empatia’. La Commemorazione della morte di Cristo non si dovrà osservare ancora per molto. Quando Gesù “verrà” durante la grande tribolazione, il rimanente dei “suoi eletti” verrà radunato in cielo, e la Commemorazione non verrà più celebrata (1 Cor. 11:26; Matt. 24:31). Possiamo essere certi che, anche quando la Commemorazione non sarà più celebrata, i servitori di Geova custodiranno il ricordo di questa semplice cena come simbolo della più grande dimostrazione di umiltà, coraggio e amore da parte di un essere umano. w19.01 25 parr. 17-19

____________________

forum Testimoni di Geova
4/14/2020 12:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Martedì 14 aprile
Tu gradisci la verità nell’animo di una persona. Insegna dunque la vera sapienza al mio intimo più profondo (Sal. 51:6)
Per capire quanto è importante prendersi cura di quello che siamo interiormente, pensiamo alla nostra salute fisica. Per stare bene fisicamente dobbiamo mangiare cibo sano e mantenerci attivi facendo regolarmente esercizio. In modo simile, per stare bene spiritualmente dobbiamo nutrirci di sano cibo spirituale e mantenere attiva la nostra fede in Geova. Questo significa mettere in pratica ciò che impariamo e parlare ad altri della nostra fede (Rom. 10:8-10; Giac. 2:26). Inoltre, per capire se stiamo bene non dobbiamo basarci solo sul nostro aspetto: potremmo pensare di essere in salute mentre in realtà dentro siamo malati. Allo stesso modo, potremmo pensare di avere una fede forte perché svolgiamo diverse attività teocratiche, ma dentro di noi forse si stanno sviluppando desideri sbagliati (1 Cor. 10:12; Giac. 1:14, 15). Non dimentichiamo che Satana vuole contagiarci con il suo modo di pensare. w19.01 15 parr. 4-5

____________________

forum Testimoni di Geova
4/15/2020 12:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Mercoledì 15 aprile
Va’, e anche tu fa’ la stessa cosa (Luca 10:37)
Potremmo chiederci: “Sto facendo anch’io ‘la stessa cosa’, ovvero ciò che fece il buon samaritano?” (Luca 10:30-35). “Posso fare di più per mostrare misericordia e aiutare chi sta soffrendo? Per esempio, posso offrire aiuto pratico ai fratelli avanti con gli anni, alle vedove e a chi non ha i genitori nella verità? Posso prendere l’iniziativa nel ‘confortare chi è depresso’?” (1 Tess. 5:14; Giac. 1:27). Essere misericordiosi è un modo per dare qualcosa agli altri, e Gesù disse che dare rende felici. Inoltre ci fa avere l’approvazione di Geova (Atti 20:35; Ebr. 13:16). Parlando di chi mostra misericordia, il re Davide disse: “Geova lo custodirà e lo conserverà in vita, e lui sarà dichiarato felice sulla terra” (Sal. 41:1, 2). Se mostriamo misericordia e compassione agli altri, Geova sarà misericordioso con noi, e questo ci farà essere felici per sempre (Giac. 2:13). w18.09 19-20 parr. 11-12
____________________

forum Testimoni di Geova
4/15/2020 2:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
[Edited by johnny01 4/15/2020 2:22 AM]
4/16/2020 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Giovedì 16 aprile
Non aver paura, perché io sono con te. Non essere ansioso, perché io sono il tuo Dio. Ti rafforzerò, ti aiuterò (Isa. 41:10)
Un giorno una sorella di nome Yoshiko ricevette una brutta notizia. Il suo medico le disse che le rimanevano solo pochi mesi di vita. Come reagì Yoshiko? Ripensò a uno dei suoi versetti preferiti, la scrittura di oggi. Rimase tranquilla e poi disse al medico che non aveva paura, perché sentiva che Geova le aveva afferrato la mano per sostenerla. Le parole confortanti di questo versetto hanno aiutato la nostra cara sorella a confidare completamente in Geova. Possono aiutare anche noi a mantenere la calma quando affrontiamo situazioni difficili. Geova ispirò Isaia a scrivere queste parole per dare conforto agli ebrei che sarebbero stati portati in esilio a Babilonia. Geova però fece in modo che quel messaggio fosse reso disponibile non solo agli ebrei in esilio, ma anche a tutti i suoi servitori fino ai nostri giorni (Isa. 40:8; Rom. 15:4). Dato che oggi viviamo in “tempi difficili”, abbiamo più che mai bisogno dell’incoraggiamento contenuto nel libro di Isaia (2 Tim. 3:1). w19.01 2 parr. 1-2

____________________

forum Testimoni di Geova
4/17/2020 12:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Venerdì 17 aprile
Se il non credente decide di separarsi, si separi (1 Cor. 7:15)
In casi del genere, i coniugi rimarrebbero sposati e, pur vivendo separati, affronterebbero comunque difficoltà. L’apostolo Paolo fornì alle coppie questa ragione per rimanere insieme: “Il marito non credente [...] è santificato in relazione alla moglie, e la moglie non credente è santificata in relazione al fratello; altrimenti i vostri figli sarebbero impuri, mentre ora sono santi” (1 Cor. 7:14). Molti cristiani che hanno deciso nonostante le difficoltà di rimanere con il loro coniuge non Testimone possono dire che ne è valsa la pena, perché ora il loro coniuge serve Geova (1 Cor. 7:16; 1 Piet. 3:1, 2). Oggi, nelle congregazioni di tutto il mondo, vediamo tantissimi matrimoni felici. Se pensiamo alla nostra congregazione, ci vengono di sicuro in mente molte coppie in cui marito e moglie si amano e si rispettano. Con il loro esempio dimostrano che il matrimonio può davvero essere un legame che onora Geova (Ebr. 13:4). w18.12 14 parr. 18-19
____________________

forum Testimoni di Geova
4/18/2020 12:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Sabato 18 aprile
Geova Dio piantò un giardino in Eden e vi mise l’uomo che aveva formato (Gen. 2:8)
Il termine “Eden” significa “piacere” o “delizia”, infatti quel giardino era un luogo davvero stupendo. C’erano paesaggi incantevoli, cibo in abbondanza e pace tra l’uomo e gli animali (Gen. 1:29-31). Il termine ebraico per “giardino” in greco è reso paràdeisos. Un’opera di consultazione spiega che questo termine evocava nella mente di un viaggiatore greco l’immagine di un “ampio parco aperto, recintato per evitare ogni danno, che mantiene intatta la sua naturale bellezza, con foreste di alberi maestosi, molti dei quali da frutto, irrigato da limpidi fiumi, sulle cui rive pascolano grandi branchi di antilopi o pecore” (Cyclopedia of Biblical, Theological, and Ecclesiastical Literature, a cura di J. McClintock e J. Strong; confronta Genesi 2:15, 16). Dio mise Adamo ed Eva in un paradiso del genere. Ma disubbidendo, Adamo ed Eva persero il privilegio di vivere nel Paradiso, e lo persero anche i loro discendenti (Gen. 3:23, 24). A quanto pare quel giardino continuò a esistere fino al diluvio dei giorni di Noè, anche se non era più abitato da esseri umani. w18.12 3-4 parr. 3-5

____________________

forum Testimoni di Geova
4/19/2020 12:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore
Domenica 19 aprile
Io, Geova, sono colui che ti insegna per il tuo bene (Isa. 48:17)
I genitori cercano di trasmettere ai figli dei valori. Se nella vita si lasceranno guidare dai valori che hanno imparato dai genitori, molto probabilmente i figli prenderanno buone decisioni e si risparmieranno un bel po’ di problemi e preoccupazioni. Come un bravo genitore, Geova vuole che i suoi figli abbiano la miglior vita possibile (Isa. 48:18). Ecco perché provvede dei princìpi basilari che riguardano l’ambito morale e i rapporti con gli altri. In questi campi ci invita ad avere il suo modo di pensare e i suoi valori. Questo non ci priva della libertà, anzi ci aiuta a migliorare ed elevare la nostra capacità di ragionare (Sal. 92:5; Prov. 2:1-5; Isa. 55:9). Pensare come Geova ci permette di prendere buone decisioni e allo stesso tempo di esprimere appieno la nostra personalità (Sal. 1:2, 3). Avere lo stesso modo di pensare di Geova ha davvero un effetto positivo sulla nostra vita! w18.11 19-20 parr. 7-8
4/20/2020 12:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Lunedì 20 aprile
Parlano di voi in modo offensivo (1 Piet. 4:4)
Se vogliamo continuare a “camminare nella verità” non dobbiamo farci influenzare da chi non serve Geova. Quando abbiamo accettato la verità i nostri rapporti con amici e parenti non Testimoni sono cambiati. Alcuni di loro hanno rispettato la nostra scelta, mentre altri si sono opposti. Familiari, colleghi di lavoro e compagni di scuola potrebbero tentare di convincerci a partecipare a feste che Dio disapprova. Come possiamo evitare di farci condizionare al punto di festeggiare insieme a loro? Dobbiamo avere chiaro in mente perché Geova condanna certe usanze. Può esserci utile rileggere quello che dicono le pubblicazioni riguardo alle origini delle feste e delle ricorrenze più comuni. Ricordando a noi stessi i motivi per cui non partecipiamo a queste celebrazioni, rafforziamo la convinzione che il nostro comportamento è “gradito al Signore” (Efes. 5:10). Se ci fidiamo di Geova e della sua Parola, non ci lasceremo intimorire da quello che pensano gli altri (Prov. 29:25). w18.11 11 parr. 10, 12
____________________

forum Testimoni di Geova
4/21/2020 12:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Martedì 21 aprile
Geova era con Giuseppe e Geova gli faceva riuscire bene tutto (Gen. 39:23)
Davanti a un cambiamento inaspettato potremmo farci prendere così tanto dall’ansia da non riuscire a pensare ad altro. Giuseppe avrebbe avuto tutti i motivi per farsi paralizzare dall’ansia. Decise però di sfruttare al meglio la situazione per dare a Geova qualcosa da benedire. Infatti, esattamente come quando aveva lavorato per Potifar, fece il possibile per portare a termine qualunque compito gli affidasse il capo della prigione (Gen. 39:21, 22). Come Giuseppe, potremmo trovarci in una situazione in cui possiamo fare poco o niente per cambiare le cose. Comunque, se continuiamo ad avere pazienza e ci diamo da fare per trarre il meglio dalle nostre circostanze, daremo a Geova qualcosa da benedire (Sal. 37:5). Come scrisse l’apostolo Paolo, davanti a un problema forse “siamo perplessi”, ma non saremo mai disperati (2 Cor. 4:8; nt.). Se restiamo concentrati sul nostro ministero, possiamo essere certi che Geova sarà con noi. w18.10 29 parr. 11, 13
____________________

forum Testimoni di Geova
4/22/2020 12:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Mercoledì 22 aprile
Dio non è ingiusto da dimenticare la vostra opera e l’amore che avete dimostrato per il suo nome (Ebr. 6:10)
Come ci sentiamo quando qualcuno che conosciamo e rispettiamo non ricorda il nostro nome o, peggio ancora, non ci nota nemmeno? Ci restiamo male, perché a nessuno piace sentirsi ignorato. E non vogliamo semplicemente essere notati: desideriamo essere apprezzati per quello che siamo e che abbiamo fatto (Num. 11:16; nt.; Giob. 31:6). Come molti altri desideri, però, quello di sentirsi apprezzati può essere portato agli eccessi dalla nostra imperfezione. Potrebbe spingerci a metterci in mostra. Il mondo di Satana alimenta il desiderio di notorietà e gratificazione, desiderio che ci fa distogliere l’attenzione dal nostro Padre celeste Geova, l’unico che merita di essere onorato e adorato (Riv. 4:11). w18.07 7 parr. 1-2

____________________

forum Testimoni di Geova
4/23/2020 12:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Giovedì 23 aprile
Tutto il mondo è in potere del Malvagio (1 Giov. 5:19)

Per questo motivo non ci sorprende che Satana e i suoi demòni spingano le persone molto influenti a ‘dire menzogne’ (1 Tim. 4:1, 2). A causa delle menzogne che insegnano, gli esponenti religiosi hanno una colpa particolarmente grave. Infatti chi accetta i loro insegnamenti falsi e fa qualcosa che Dio condanna rischia di perdere la possibilità di vivere per sempre (Osea 4:9). Sapendo che i capi religiosi dei suoi giorni ingannavano le persone, Gesù disse loro apertamente: “Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! Attraversate mare e terra per fare un proselito [o “convertito”, nt.] e, quando lo è diventato, lo rendete soggetto alla Geenna [la distruzione eterna] il doppio di voi” (Matt. 23:15). Gesù condannò quei capi religiosi senza mezzi termini accusandoli di avere “il Diavolo per padre”, un “omicida” (Giov. 8:44). w18.10 7 parr. 5-6

____________________

forum Testimoni di Geova
4/23/2020 11:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 36
Location: CARBONIA
Age: 57
lo rendete soggetto alla Geenna il doppio di voi
Perchè il doppio di voi?
__________________________________________________________________

Pr. 15:22 ... con molti consiglieri si ottengono ottimi risultati.
4/23/2020 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 41
Age: 14
BETORDO, 23/04/2020 11:29:

lo rendete soggetto alla Geenna il doppio di voi
Perchè il doppio di voi?

Ne parla una torre di guardia del 15 gennaio 2008...dove si legge (che forse alcuni che divenivano proseliti dei farisei erano stati grandi peccatori. Convertendosi all'estremismo dei farisei, però peggiorano la propria condizione, magari diventando ancora più estremisti dei loro riprovevoli insegnanti. Perciò erano 'soggetti alla Geenna'il doppio di quando lo erano i farisei....😉
4/24/2020 12:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Venerdì 24 aprile
Felici voi quando vi insulteranno [e] vi perseguiteranno per causa mia (Matt. 5:11)
Cosa intendeva dire Gesù? Lui stesso aggiunse: “Rallegratevi ed esultate, perché la vostra ricompensa è grande nei cieli; allo stesso modo, infatti, perseguitarono i profeti prima di voi” (Matt. 5:12). In un’occasione gli apostoli furono picchiati e fu ordinato loro di smettere di predicare, eppure “se ne andarono dal Sinedrio, rallegrandosi”. Non erano certo contenti di aver subìto quelle violenze, ma ‘si rallegrarono perché erano stati ritenuti degni di essere disonorati per il nome di Gesù’ (Atti 5:41). Anche noi oggi perseveriamo con gioia quando soffriamo ‘per il nome di Gesù’ o quando affrontiamo situazioni difficili (Giac. 1:2-4). Come nel caso degli apostoli, non ci piace soffrire o essere perseguitati. Se però manterremo la nostra integrità durante le prove, Geova ci darà il coraggio di cui abbiamo bisogno per perseverare. Quando abbiamo l’approvazione del “felice Dio”, possiamo essere felici nonostante la persecuzione o l’opposizione in famiglia (1 Tim. 1:11). w18.09 21 parr. 18-20

____________________

forum Testimoni di Geova
4/25/2020 12:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,047
TdG
Sabato 25 aprile
Sono pieni di affanni e dolore (Sal. 90:10)
Molti in questi “tempi difficili” soffrono in misura più o meno grave di disturbi emotivi e tantissime persone sentono di non farcela più (2 Tim. 3:1-5). Secondo alcune stime ogni anno ci sono più di 800.000 suicidi, in media uno ogni 40 secondi. Triste a dirsi, anche alcuni nostri fratelli hanno ceduto sotto il peso delle difficoltà emotive e si sono tolti la vita. Molti altri fratelli e sorelle, anche se non arrivano al punto di voler morire, affrontano situazioni difficili e hanno bisogno del nostro amore. Alcuni sono vittime di persecuzione o insulti. Altri sono oggetto di critiche o pettegolezzi sul posto di lavoro. Altri ancora sono esausti perché costretti a lavorare tanto o in condizioni molto stressanti. E poi c’è chi a casa lotta con estenuanti problemi familiari, forse a causa di continue critiche da parte del coniuge non Testimone. A motivo di situazioni come queste, tanti fratelli e sorelle sono fisicamente ed emotivamente a pezzi. w18.09 13 parr. 3, 5
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:06 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com