Freeforumzone mobile

Il nome di Dio nella letteratura e nella musica classica

  • Posts
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    20 2/17/2016 5:20 PM
    Geova nella musica sacra, operistica, sinfonica e nella letteratura fino a tutto il XIX secolo

    E' noto che quello che qualcuno chiama il 'mostro filologico', il nome di Dio (Geova) con questa vocalizzazione, è diffusissimo nella letteratura, come lo è nei libretti d'opera, nella musica sinfonica sacra e profana e in altre forme di intrattenimento 'colto'; e ciò avviene ben oltre il Medio Evo, l'era in cui si suppone sia nato. Questo è un elenco di alcune di tali occorrenze.

    Quando il brano originale è in lingua diversa dall'italiano, la traduzione non è sempre fornita a corredo (potrebbe esserlo in avvenire). La traduzione dall'inglese è fornita quasi sempre.


    Una preziosissima fonte di materiale per questo 3D è costituita dal sito amatoriale divine-name.info, che ringrazio. Qualunque ulteriore segnalazione è apprezzata (e può essere inviata cliccando sul pulsante 'email' che compare al di sopra di questo messaggio introduttivo). Qualche avvertenza:

    - le varianti segnalate possono essere tante (Jeovah, Ieova, Iehova etc.) ma è importante che la vocalizzazione sia sempre questa (non interessa cioè, almeno per il momento, la forma 'Jahvé').

    - per la letteratura, questo 3D prende in considerazione solo le fonti fino al XX secolo ESCLUSO. Un altro 3D sarà comunque dedicato all'uso del nome Geova nella letteratura a partire dall'anno 1900.

    - ovviamente non sono da citare le pubblicazioni dei testimoni di Geova o di gruppi religiosi derivanti da questi ultimi.


    ______________________________________________________

    Elenco alfabetico per autore delle occorrenze del nome di Dio:

    Alington Pye Barnard, Charlotte - Trust and Praise

    Bach, Johann Sebastian - Dir, dir Jehova will ich singen
    Beethoven, Ludwig van - Jehovah, du mein Vater!
    Beets, Nicolaas - Dichtwerken
    Blake, William - The Ghost of Abel - A Revelation In the Visions of Jehovah Seen by William Blake
    Bogaers, Adrianus - Jochébed
    Bossuet, Jacques Bénigne - Histoire des variations des Églises protestantes

    Calmet, Augustin - Dictionaire Historique, Critique, Chronologique, Géographique et Littéral de la Bible
    Carducci, Giosuè - Inno a Geova - Inno a Satana
    Coopman, Theophiel - Begeestering

    Dächsel, Karl August - The Scientific Declaration of the Bible
    De Greuve, Fredericus Christianus - Dichtbundel
    De Lamartine, Alphonse - varie opere

    [von] Goethe, Johann Wolfgang - Es ist gut

    Haydn, Franz Joseph - The Creation
    Hengstenberg, Ernst Wilhelm - The Christology of the Old Testament
    Hertz, Jens Michael - Det befriede Israel, et Prisdigt i den episke Poesi i 18 Sange
    Holden, Oliver - Jehovah, Lord of Heaven and Earth

    L'Empereur, Constantijn - Talmvdis Babylonici

    Mackay, William Paton - Be strong in Jehovah, though hard be the fight
    Milton, John - De Doctrina Christiana
    Montgomery, James - Thank and Praise Jehovah’s Name
    Mozart, Wolfgang Amadeus Mozart - Die ihr des unermeßlichen Weltalls Schöpfer ehrt

    Perosi, Lorenzo - Mosè
    Prideaux, Johannem - Fasciculus Controversiarum Theologicarum
    Purcell, Henry - Jehova Quam Multi Sunt Hostes Mei

    Rollin, Charles - De la manière d'enseigner et d'étudier les belles-lettres, par rapport à l'esprit & au cœur

    Saint-Saëns, Camille - Samson et Dalila
    Schelhorn, Johann Georg - Amoenitates Literariae
    Schubert, Franz - The Omnipotence
    Staring, Anthony Christiaan Winand - De Israëlitische Looverhut
    Stukeley, William - Palaeographia Sacra: Or, Discourses on Monuments of Antiquity that Relate to Sacred History
    Swedenborg, Emanuel - Vera Christiana Religio

    Telemann, Georg Philipp - Laudate Jehovam omnes gentes
    ten Bruggencate, Gerrit - Mozes' dood
    Tommaseo, Niccolò - Cantico di Mosè

    Verdi, Giuseppe - Nabucco

    Watts, Isaac - Before Jehovah’s Awesome Throne
    Wigglesworth, Michael - The Day of Doom or a Poetical Description of the Great and Last Judgment
    Williams Pantycelyn, William - Guide Me, O Thou Great Jehovah
    [Edited by EverLastingLife 5/5/2020 12:57 AM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    30 2/17/2016 5:35 PM
    1) Ludwig van Beethoven

    (musicista sinfonico; Bonn 1770 – Vienna 1827)



    lebiografie.it

    Opera: Cristo sul Monte degli Ulivi op. 85

    Anno di composizione: 1801

    Genere: oratorio (musica sacra)

    Si tratta di una composizione in lingua tedesca in 15 parti, fra cantate e solo orchestrali; la seconda è il recitativo Jehovah, du mein Vater! (= Geova, tu, mio Padre!). Il testo dell'opera è del poeta e librettista Franz Xaver Huber.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    Jehovah, du mein Vater!
    O sende Trost und Kraft und Stärke mir!


    Traduzione:

    Geova, tu, mio Padre!
    Oh, mandami conforto e forza!

    _____________________________________________________


    Un'esecuzione completa dell'oratorio (orchesta Alessandro Scarlatti, diretta da Francesco Caracciolo; tenore: Raimundo Mettre). L'invocazione al nome di Geova è al minuto 5' 50''.



    youtube.com
    [Edited by EverLastingLife 5/5/2020 12:25 AM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    30 2/17/2016 5:59 PM
    2) Niccolò Tommaseo

    (scrittore e patriota; Sebenico 1802 – Firenze 1874)



    liberliber.it

    Opera: Cantico di Mosè, dalla raccolta Memorie poetiche

    Anno di composizione: 1838

    Genere: poesia

    Scrittore e linguista dalmata, grande cultore di Dante, riversò la sua smisurata passione per il sommo poeta in alcune opera, fra cui le Memorie poetiche, preludio ad un celebre commentario della Divina Commedia. La poesia Cantico di Mosè di questa raccolta contiene due volte il nome di Dio.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    Guerrier santo è'l Dio ch'io canto.
    Jehova ha nome, ha nome Invitto.
    Faraon col fior d'Egitto
    Cocchi ed arme in mar balzò.

    ...

    Jehova eterno impera e regge.
    L'empio gregge Egli ha distrutto;
    E i suoi figli a piede asciutto
    Camminaro in mezzo al mar.



    _____________________________________________________


    Digitalizzazione dei due brani (da books.google.it):






    [Edited by EverLastingLife 5/3/2020 1:07 AM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    30 2/18/2016 5:01 PM
    3) Camille Saint-Saëns

    (musicista sinfonico; Parigi 1835 – Algeri 1921)



    tes.com

    Opera: Samson et Dalila

    Anno di composizione: 1875-1876

    Genere: opera lirica

    Sommo compositore francese, autore di di musica da camera (specie per organo e pianoforte), sinfonie, concerti per violino e per pianoforte e opere liriche. L'opera Samson et Dalila è la più conosciuto del suo repertorio lirico ed è tuttora molto eseguita; è stata rappresentata dozzine di volte anche in Italia (Firenze, Milano, Torino, Roma, Parma, Napoli e altri teatri d'opera). Il libretto, di Ferdinand Lemaire, riporta 7 volte la forma Jéhovah in tre luoghi diversi.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    I.

    Ah! le souffle du Seigneur a passé dans son âme!
    Ah! chassons de notre cœur
    Une terreur infâme!
    Et marchons avec lui
    Pour notre délivrance!
    Jéhovah! Jéhovah! Jéhovah! Jéhovah!
    Jéhovah
    le conduit
    Et nous rend l'espérance!


    Traduzione:

    Ah! Lo spirito del Signore è sceso in lui!
    Ah! Scacciamo dal nostro cuore
    un infamante terrore!
    E marciamo con lui
    per la nostra liberazione!
    Geova! Geova! Geova! Geova!
    Geova lo conduce
    e ci restituisce la speranza!


    II.

    Les doux propos, les chants si doux
    Dont la passion s'alimente.
    Que Jéhovah compatissant
    À tes yeux rende la lumière!


    Traduzione:

    Dolci proposte e i dolci canti
    di cui si alimenta la passione!
    Che Geova pietoso
    renda la luce ai tuoi occhi!


    III.

    Viens, Dalila, rendre grâce à nos dieux
    Qui font trembler Jéhovah dans les cieux!
    Du grand Dagon consultons les auspices;
    Versons pour lui le vin des sacrifices.


    Traduzione:

    Vieni, Dalila, a render grazie ai nostri dei
    che fanno tremare Geova nei cieli!
    Consultiamo gli auspici del grande Dagon;
    Versiamo per lui il vino dei sacrifici.

    _____________________________________________________


    La prima parte di una rappresentazione dell'opera (Barcellona, 1982), con sottotitoli in spagnolo, ed un tenore d'eccezione: Placido Domingo. Il direttore d'orchestra è Jacques Delacôte. A 18' 23'' si può ascoltare il nome 'Geova' ripetuto varie volte dal coro (è la prima delle tre occorrenze segnalate poco sopra).



    youtube.com
    [Edited by EverLastingLife 4/29/2020 11:05 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    30 2/18/2016 5:29 PM
    4) Giosuè Carducci

    (scrittore e poeta; Valdicastello di Pietrasanta 1835 – Bologna 1907)



    skuola.net

    Opere: Inno a Geova; Inno a Satana

    Anno di composizione: risp. 1852, 1863

    Genere: poesia

    Il celebre poeta toscano ha usato due volte il nome di Dio, nelle poesie Inno a Geova (ove è riportato, oltre che nel titolo, anche nel primo e nell'ultimo verso) e A Satana (penultimo verso).


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    I. Inno a Geova

    Inno a Geova: a lui non tesse inganno
    Il tempo da sua vita irradiato.
    Ei sta su ‘l fertil ozio de 'l creato
    Latamente tiranno.

    ...

    Ahimè! li angioli sette! ahimè! la prova
    De' scoppi e 'l suon di sangue e di portenti.
    Deh! cessa, o mente, gl'infernal tormenti!
    E viva a te, o Geòva.



    II. Inno a Satana

    Sacri a te salgano
    Gl'incensi e i vóti!
    Hai vinto il Geova
    De i sacerdoti.


    [Edited by EverLastingLife 4/28/2020 7:06 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    30 2/23/2016 10:58 AM
    5) Franz Schubert

    (musicista sinfonico; Vienna 1797 – Vienna 1828)



    liberliber.it

    Opera: The Omnipotence (conosciuta anche come Great Is Jehovah The Lord), op.79 n.2

    Anno di composizione: 1825

    Genere: lied

    Genio assoluto della musica romantica del XIX secolo, morto a soli 31 anni, autore fra l'altro di 9 sinfonie, ha lasciato capolavori 'da camera' (soprattutto pianoforte solo e quartetti d'archi), ma era specializzato in musica vocale e in particolare in lieder (brevi composizioni per pianoforte e voce solista, talvolta chiamati romanze). Il lied The Omnipotence (che esiste in almeno due varianti) basato su una lirica di Johann Ladisklav Pyrker, riporta sei volte il nome di Geova. Il testo riferito qui sotto si basa su una versione inglese del brano.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    Great is Jehovah the Lord,
    The heav’ns and the earth proclaim His pow’r and His might.
    Great is Jehovah the Lord,
    The heav’ns and the earth proclaim His pow’r, His might.

    ’Tis heard in the crash of the storm;
    In the wild torrents’ loud impetuous roar;
    Great is Jehovah the Lord.
    ’Tis heard in the crash of the storm;
    In the wild torrents’ loud impetuous roar;
    Great is Jehovah the Lord.
    Wondrous His power and might.

    ...

    Raise your prayerful hearts on high,
    And hope for mercy and trust in Him;
    Raise your prayerful hearts on high,
    And hope for mercy and trust in Him.

    Great is Jehovah the Lord!
    Great is Jehovah the Lord!




    Traduzione:

    Grande è Geova il Signore,
    i cieli e la terra proclamano il suo potere e la sua potenza.
    Grande è Geova il Signore,
    i cieli e la terra proclamano il suo potere e la sua potenza.

    Lo odono nel fragore della tempesta;
    nel ruggito impetuoso dei torrenti selvatici;
    Grande è Geova il Signore.
    Lo odono nel fragore della tempesta;
    nel ruggito impetuoso dei torrenti selvatici;
    Grande è Geova il Signore.
    Meravigliosi il suo potere e la sua potenza.

    ...

    Levate in alto i vostri cuori devoti,
    e sperate nella sua pietà e confidate in Lui;
    Levate in alto i vostri cuori devoti,
    e sperate nella sua pietà e confidate in Lui;
    Grande è Geova il Signore!
    Grande è Geova il Signore!

    _____________________________________________________



    Versione per coro e organo del lied 'L'Onnipotenza', eseguita in una chiesa metodista di Cincinnati (2012; solisti: Andrew Jones e Lauren Cohen; organo: Brenda Portman; direttore: Neal Hamlin).



    youtube.com


    Il poeta e alto prelato cattolico J.L.Pyrker (1772-1847), autore delle parole del lied.


    commons.wikimedia.org
    [Edited by EverLastingLife 4/28/2020 7:05 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    20 2/23/2016 11:54 AM
    6) Alphonse de Lamartine

    (scrittore e poeta; Mâcon 1790 – Parigi 1869)



    quotationof.com

    Opere: Jéhovah ou l'idée de dieu e altri brani della raccolta Harmonies poétiques et religieuses

    Anno di composizione: 1830

    Genere: poesia

    Poeta, scrittore, uomo politico e storico francese del '900, nella sua raccolta poetica Harmonies poétiques et religieuses figurano quattro liriche che recano nel titolo il nome di Dio: si tratta di Suite de Jéhovah - Le Chéne; Suite de Jéhovah - L'Humanité (anche nel testo, una volta); Suite de Jéhovah - L'Idée de Dieu e Jéhovah ou l'idée de Dieu (anche nel testo, una volta). Nella stessa opera il nome di Geova si può trovare anche nelle poesie Poésie, ou Paysage dans le golfe de Gênes; Impressions du matin et du soir (due volte); Le Cri de l'Âme (due volte); Hymne au Christ; Hymne de la mort; Hymne de l’ange de la terre après la destruction du globe.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    I. Poésie, ou Paysage dans le golfe de Gênes

    Pourquoi, devant ce ciel, devant ces flots qu'elle aime,
    Mon âme sans chagrin gémit-elle en moi-même,
    Jéhovah, beauté suprême?




    II. Impressions du matin et du soir

    Soleil, voile de feu dont ton maître se couvre,
    Quand tu reviens frapper les voûtes de la nuit,
    Le firmament résonne et l'espace s'entr'ouvre,
    Et Jéhovah se montre à l'ombre qui te fuit.


    ...

    Chaque heure a son tribut, son encens, son hommage,
    Qu'elle apporte en mourant aux pieds de Jéhovah;
    Ce n'est qu'un même sens dans un divers langage,
    Le matin et le soir lui disent : « Hosannah! »




    III. Jehovah, ou l'idée de Dieu

    Dissipez, vains mortels, l'effroi qui vous atterre!
    C'est Jehova qui sort! Il descend au milieu
    Des tempêtes et du tonnerre!




    IV. L’Humanité

    A de plus hauts degrés de l'échelle de l'être
    En traits plus éclatants Jehova va paraître,
    La nuit qui le voilait ici s'évanouit!




    V. Le Cri de l'Âme

    Jehova! Jehova! ton nom seul me soulage!
    Il est le seul écho qui réponde à mon coeur!




    VI. Hymne au Christ

    Non, jamais de ces feux qui roulent sur nos têtes,
    Jamais de ce Sina qu'embrasaient les tempêtes,
    Jamais de cet Horeb, trône de Jehova,
    Aux yeux des siècles n'éclata
    Un foyer de clarté plus vive et plus féconde
    Que cette vérité qui jaillit sur le monde
    Des collines de Golgotha!




    VII. Hymne de la mort

    Tu verras quels êtres habitent
    Ces palais flottants de l'éther,
    Qui nagent, volent ou palpitent,
    Enfants de la flamme et de l'air,
    Choeurs qui chantent, voix qui bénissent,
    Miroirs de feu qui réfléchissent,
    Ailes qui voilent Jéhovah,
    Poudre vivante de ce temple
    Dont chaque atome le contemple,
    L'adore et lui crie : « Hosannah! »




    VIII. Hymne de l’ange de la terre après la destruction du globe

    Est-ce toi, terre inanimée?
    Est-ce toi que j'ai vue, hélas! il n'est qu'un jour,
    Des doigts de Jéhovah t'élancer enflammée
    Comme une étincelle allumée
    Au foyer de vie et d'amour?
    [Edited by EverLastingLife 4/27/2020 7:54 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    20 3/1/2016 8:03 AM
    7) Giuseppe Verdi

    (musicista sinfonico; Le Roncole 1813 – Milano 1901)



    firenze1903.it

    Opera: Nabucco

    Anno di composizione: 1842

    Genere: opera lirica


    L' "uomo delle mille lire" è stato senza dubbio il più grande operista italiano e uno dei massimi nel mondo. Ha scritto 28 opere liriche (compresi capolavori immortali, eseguiti infinite volte nei teatri d'opera di tutto il pianeta, quali Rigoletto, La Traviata, I Vespri Siciliani, Attila, Falstaff) più brani singoli di musica vocale da camera per voce e pianoforte, musica sacra e altri lavori minori. Nabucco, la sua terza opera in ordine di tempo, è il suo primo capolavoro. La quarta e ultima parte, (L'Idolo infranto), ispirata al capitolo 18 di Geremia, cita due volte il nome di Geova. Il coro recita: "Immenso Jehovah, chi non ti sente? chi non è polvere innanzi a te?". Sul finire dell'opera, il sacerdote Zaccaria, rivolgendosi a Nabucco, profetizza: "Servendo a Jehova sarai de' regi il re!". Il libretto è di Temistocle Solera.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    Immenso Jehovah,
    chi non ti sente?
    chi non è polvere
    innanzi a te?
    Tu spandi un'iride?...
    Tutto è ridente.
    Tu vibri il fulmine?...
    L'uom più non è.


    ...

    Servendo a Jehovah,
    sarai de' regi il re!..



    _____________________________________________________



    Il frammento (con la prima delle due occorrenze summenzionate, ripetuta più volte dal solista e dal coro) in una esecuzione con sottotitoli.



    youtube.com

    [Edited by EverLastingLife 4/26/2020 10:42 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 3/1/2016 9:00 AM
    8) John Milton

    (scrittore, poeta, teologo; Londra 1608 – Londra 1674)



    biografieonline.it

    Opera: De Doctrina Christiana

    Anno di composizione: ignoto (XVII sec.)

    Genere: trattato di teologia

    Uno dei più influenti letterati britannici post-shakespeariani, la sua opera più nota è il poema Il Paradiso Perduto (1667). La sua ultima fatica, De doctrina christiana, ritrovata solo nel 1823 (un secolo e mezzo dopo la sua morte) e probabilmente incompiuta, sosteneva che insegnamenti e usanze della Chiesa Cattolica e delle Chiese Protestanti non erano in armonia con la Bibbia. Nel manoscritto originale (in latino) Milton usa centinaia di volte il nome di Dio nella forma Jehova.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    Come detto, il nome di Geova ricorre innumerevoli volte nel testo del trattato. A titolo esemplificativo si riporta di seguito la pagina iniziale di un manoscritto dell'opera.



    en.wikipedia.org
    [Edited by EverLastingLife 4/26/2020 10:40 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 3/13/2016 9:44 AM
    9) Henry Purcell

    (musicista sinfonico; Londra 1659 – Londra 1695)



    kairos-music.com

    Opera: Jehova Quam Multi Sunt Hostes Mei Z 135

    Anno di composizione: 1680 circa

    Genere: inno


    Notevole esponente inglese della musica barocca, scomparso a soli 36 anni, ci ha lasciato sei opere teatrali (fra cui il capolavoro Dido and Æneas), e innumerevoli brani singoli da camera, per coro e per voce solista, quali mottetti, inni sacri, odi, canzoni, trii e quartetti strumentali e la musica funebre per la morte di Maria Stuarda d'Inghilterra, utilizzata anche per la colonna sonora del film Arancia Meccanica. L'inno in latino (bellissimo) Jehova Quam Multi Sunt Hostes Mei, ispirato al terzo Salmo della Bibbia, riporta 6 volte il nome divino. E' una composizione nella quale i tre interventi del coro sono inframezzati da due interventi solisti, uno del tenore, e uno del basso: tutti e cinque i brani citano il nome di Geova.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    Jehova, quam multi sunt hostes mei!
    Quam multi insurgunt contra me.
    Quam multi dicunt de anima mea;
    non est ulla salus isti in Deo plane.

    At tu, Jehova, clypeus es circa me;
    gloria mea, et extollens caput meum.

    Voce mea ad Jehovam clamanti,
    respondit mihi e monte sanctitatis suae maxime.
    Ego cubui et dormivi, ego expergefeci me;
    quia Jehova sustentat me.

    Non timebo a myriadibus populi,
    quas circumdisposuerint metatores contra me.
    Surge, Jehova, fac salvum me Deus mi;
    qui percussisti omnes inimicos meos maxilliam,
    dentes improborum confregisti.

    Jehova est salus:
    super populum tuum sit benedictio tua maxime.


    Traduzione (mia):

    Geova, quanti sono i nemici miei,
    quanti se ne innalzano contro di me,
    quanti dicono della mia anima:
    sicuramente non c'è salvezza per lui da Dio.

    Ma tu, Geova, sei uno scudo intorno a me,
    la mia gloria e colui che solleva in alto la mia testa.

    Con la mia voce che piangeva a Geova,
    Egli mi ha risposto potentemente dall'alto della sua santità
    giacevo, riposavo, mi sono alzato di nuovo
    perché Geova mi ha sostenuto.

    Non avrò paura di diecimila persone
    i cui guardiani si sono stabiliti intorno a me
    Levati, Geova, aiutami, o mio Dio;
    poiché tu che percuoti tutti i miei nemici sugli zigomi
    tu hai fatto a pezzi le mascelle degli empi.

    Geova è salvezza:
    la benedizione sia sul tuo popolo.


    _____________________________________________________



    L'inno eseguito dai cantanti del coro St. John's College Cambridge.



    youtube.com
    [Edited by EverLastingLife 5/5/2020 12:59 AM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 3/13/2016 10:33 AM
    10) Johann Georg Schelhorn

    (scrittore, teologo; Memmingen 1694 – Memmingen 1773)



    omina.ie

    Opera: Amoenitates Literariae

    Anno di composizione: 1725

    Genere: trattato di teologia

    Teologo luterano, dopo la laurea in filosofia a Jena si specializza in storia della letteratura. Nel 1753 diviene Dottore in teologia, e contemporaneamente riceve un prestigioso incarico presso il dipartimento amministrativo della Chiesa di Memmingen, città dove vive tutta la propria esistenza. Nel voluminoso trattato Amoenitates Literariae, quibus Variae Observationes, scripta item quaedam anecdota & rariora Opuscula exhibentur, Schelhorn cita il nome di Dio ad esempio nel capitolo XII.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    Illustris potiùs fama, titulisque decorus,
    Gloria virtutis, quae tibi habere dedit
    Ergo tuis donis, sic Auspice macte Jehova,
    Et Duce Doctrina & Iustitia Comite.


    traduzione (mia):

    Illustre con grande fama, splendido di onori,
    gloria di virtù, che ti è stata concessa
    e al tuo dono, così che tu, Geova, sia onorato quale guida spirituale
    e maestro di dottrina, e precettore di giustizia.


    _____________________________________________________


    Scansione della pagina di una edizione originale dell'opera (da divine-name.info):


    [Edited by EverLastingLife 4/24/2020 1:17 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 4/1/2016 5:30 PM
    11) Johann Sebastian Bach

    (musicista sinfonico; Eisenach 1685 – Lipsia 1750)



    liberliber.it

    Opera: Dir, dir Jehova will ich singen BWV 299 - BWV 452

    Anno di composizione: 1725 circa

    Genere: corale


    Il più grande genio tedesco della musica barocca musicò l'inno in sei strofe Dir, dir, Jehova, will ich singen, che era l'opera più nota del poeta luterano Bartholomäus Crasselius. Il titolo è dato dal primo verso della lirica. Ne esistono due versioni, una prima (di numero d'indice 299) che è parte integrante della raccolta Notenbüchlein dedicata alla seconda moglie Anna Magdalena Wilcke (anno 1725); la seconda versione (BWV 452) fa parte della raccolta Schemelli Gesangbuch (pubblicata nel 1736).


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    Dir, dir Jehova will ich singen;
    denn wo ist doch ein solcher Gott wie du?
    Dir will ich meine Lieder bringen,
    ach, gib mir deines Geistes Kraft dazu,
    dass ich es tu im Namen Jesu Christ,
    so wie es dir durch ihn gefällig ist


    Traduzione (mia):

    A te, Geova, canterò ora,
    poiché dove può essere trovato un Dio come te?
    A te offrirò i miei inni,
    Poiché questo mi dona la potenza del Tuo spirito,
    Per fare ciò nel nome di Gesù Cristo,
    Così che possa conquistare il tuo favore attraverso lui.

    _____________________________________________________



    L'inno eseguito dal baritono tedesco Klaus Mertens (al clavicembalo, Ton Koopman). Versione con sottotitoli in inglese.
    Vi è inclusa la prima strofa, con il nome di Dio, e una seconda.



    youtube.com
    [Edited by EverLastingLife 4/23/2020 11:03 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 4/1/2016 6:29 PM
    12) Jacques Bénigne Bossuet

    (scrittore, teologo; Digione 1627 – Parigi 1704)



    spiritualdirection.com

    Opera: Histoire des variations des Églises protestantes

    Anno di composizione: 1688

    Genere: trattato di teologia

    Vissuto nel XVII secolo, vescovo di Condom e di Meaux, è stato un valente teologo e predicatore, che auspicava la conciliazione fra ugonotti e cattolici. Histoire des variations des Églises protestantes è il suo capolavoro, un poderoso trattato sulla questione della giustificazione delle creature umane. E' provato che Bossuet usò anche altrove il nome di Geova, in particolare quando citava la Bibbia (si veda ad esempio questa immagine).

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio (da divine-name.info):

    [Edited by EverLastingLife 4/23/2020 11:01 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 5/3/2016 6:36 PM
    13) Lorenzo Perosi

    (musicista sinfonico; Tortona 1872 – Roma 1956)



    studisemeriani.it

    Opera: Mosè

    Anno di composizione: 1900

    Genere: poema sinfonico


    Sacerdote cattolico e compositore molto prolifico di musica sacra, al volgere del XX secolo scrisse il poemia sinfonico Mosè in un prologo e tre parti su testo di Cameroni e Croci. Il nome 'Iehova' compare almeno due volte nel libretto, pronunciato una volta da Mosè e una volta da Aaronne. Geova è addirittura uno dei protagonisti dell'opera, interpretato da una voce di basso, e interviene continuamente nel racconto, ispirato all'Esodo biblico (capp.2-15), dall'incontro fra Mosè e Sefora in Madian al passaggio del Mar Rosso. La 'prima' del Mosè fu diretta da Arturo Toscanini.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:

    I.

    Diletta!
    Un gran prodigio!
    Elegge me di Iehova la voce
    per strappare il suo gregge
    al tiranno feroce.



    II.

    Diletta!
    Paventa, o Faraon, d'Iehova la mano!
    Paventa il danno della patria e cedi,
    o guai per te, per tutti!...


    _____________________________________________________


    Scansione di alcune pagine del libretto (da archive.org):







    Una esecuzione del poema (che oggigiorno viene ripreso di rado), interpretata dall'Orchestra G. B. Viotti dell'Accademia Internazionale di musica G. Carisio (direttore Arturo Sacchetti). Il tenore protagonista (Mosè) è Marco Camastra. La prima delle occorrenze del nome Geova (versi che iniziano con Diletta! ...) è a partire da 1h 5' 46''.



    youtube.com
    [Edited by EverLastingLife 4/20/2020 11:31 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 5/3/2016 9:51 PM
    14) Charles Rollin

    (storico; Parigi 1661 – Parigi 1741)



    gettyimages.com

    Opera: De la manière d'enseigner et d'étudier les belles-lettres, par rapport à l'esprit & au cœur

    Anno di composizione: 1736

    Genere: trattato di linguistica

    Indirizzato inizialmente alla carriera ecclesiastica, si diede invece a quella accademica, divenendo professore di retorica e di eloquenza e infine Rettore dell'Università di Parigi. Silurato per via delle sue simpatie gianseniste, dedicò gli ultimi anni della sua vita ad una poderosa storia romana, rimasta incompiuta. Nel trattato De la manière d'enseigner et d'étudier les belles-lettres, par rapport à l'esprit & au cœur Rollin ricorre diverse volte al nome di Dio, come si può vedere a titolo di esempio nelle due scansioni che seguono.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio (da divine-name.info):




    [Edited by EverLastingLife 4/18/2020 12:02 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 6/20/2016 2:04 PM
    15) Antony Christiaan Winand Staring

    (poeta; Gendringen, 1767 – Vorden, 1840)



    commons.wikimedia.org

    Opera: De Israëlitische Looverhut

    Anno di composizione: secc. XVIII-XIX

    Genere: poesia

    Olandese, figlio di un funzionario della Compagnia delle Indie Orientali, era laureato in legge, ma prediligeva l'attività di poeta, caratterizzandosi per uno stile romantico venato di umorismo. Già a 19 anni pubblicò la sua prima raccolta di poesie. Benestante e d'animo filantropico, si interessò dell'istruzione scolastica dei figli dei contadini e dei braccianti che lavoravano nella sua tenuta.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:



    ...

    WIJ - tasten rond, in 't ongewiss';
    Op ONZE wieg ligt duisternis;
    De stond, dat ons Gods wil hier bragt,
    Bleef ongevierd; werd niet gedacht!

    Maar U heugt, dertig eeuwen door,
    Dat u Jehova uitverkoor;
    Dat, als 't geweld u vlugten deed,
    Een reddend spoor het diep doorsneed;

    ...



    _____________________________________________________


    Digitalizzazione del brano da una raccolta di poesie dell'autore (da divine-name.info):

    [Edited by EverLastingLife 4/14/2020 12:48 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 6/25/2016 10:55 AM
    16) Theophiel Coopman

    (poeta; Gent, 1852 – Schaarbeek, 1915)



    nl.wikimedia.org

    Opera: Begeestering, dalla raccolta Gedichten En Gezangen

    Anno di composizione: 1879

    Genere: poesia

    Poeta belga, stabilitosi a Bruxelles nel 1873 ove ricoprì importanti cariche pubbliche, era un cultore della letteratura fiamminga e soprattutto un appassionato difensore della lingua olandese, nella quale produsse canzoni, saggi e poesie; molti dei suoi lavori furono musicati. Begeestering significa 'entusiasmo', 'interesse vivace'.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:



    ...

    En nader u brengen
    Den Oorsprong en Toevlucht,
    't Oneindige Raddsel,
    Dat menichen, dwergen,
    Noemen : Jehova!
    God!...

    ...


    _____________________________________________________



    Digitalizzazione del brano da una edizione dell'opera (da divine-name.info):

    [Edited by EverLastingLife 4/11/2020 7:01 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 8/9/2016 11:13 PM
    17) Ernst Wilhelm Hengstenberg

    (teologo; Fröndenberg, 1802 – Berlino, 1869)



    preteristarchive.com

    Opera: The Christology of the Old Testament

    Anno di composizione: 1829-1857

    Genere: trattato di teologia

    Insigne teologo protestante, ha lasciato molte opere: fra le altre, commentari sui libri biblici dei Salmi, Daniele e Zaccaria. Nel trattato Christologie des Alten Testaments, tradotto anche in inglese, usa svariate volte il nome di Geova, come si vede a titolo di esempio nella pagina scansionata di seguito (da divine-name.info).


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    [Edited by EverLastingLife 4/8/2020 10:14 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 8/9/2016 11:39 PM
    18) William Williams Pantycelyn

    (poeta e predicatore; Cefn-coed-y-cymmer, 1717 – Llanfair-ar-y-bryn, 1791)



    le-citazioni.it

    Opera: Guide Me, O Thou Great Jehovah

    Anno di composizione: 1745

    Genere: inno

    E' stato probabilmente il più noto e importante compositore di inni sacri originario del Galles: ne ha lasciati circa 800. Seguace della Chiesa Anglicana, ordinato inizialmente diacono, ben presto lasciò la religione organizzata per dedicarsi autonomamente alla predicazione del calvinismo e del vangelo nella sua lingua, attività che condusse per oltre quarant'anni; oggi è considerato fra i primi esponenti del Metodismo. Fra i suoi inni riportiamo di sotto Guide Me, O Thou Great Jehovah, che cita il nome di Dio nel primo verso. Williams Pontycelyn realizzò più di una versione dell'inno, sia in gallese che in inglese; il brano è stato musicato varie volte (in una nota versione, dal compositore John Hughes, anch'esso gallese) e successivamente tradotto in più di 70 lingue. Ha avuto un ruolo di rilievo anche nella musica pop. La cantante gospel Mahalia Jackson ha ricevuto nel 1969 una nomination alla Best Soul Gospel Performance per la sua interpretazione. Whitney Houston ha dichiarato alla rivista Jet (17/2/1986) che Guide Me, O Thou Great Jehovah è stato il primo brano da lei eseguito come solista quando, da bambina, cantava nel coro della Chiesa.

    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    Guide me, O Thou great Jehovah,
    Pilgrim through this barren land;
    I am weak, but Thou art mighty,
    Hold me with Thy pow'rful hand.



    Traduzione (mia):

    Guidami, o grande Geova,
    come pellegrino attraverso questa terra arida;
    io sono debole, ma Tu sei potente,
    Sostienimi con la tua forte mano.


    _____________________________________________________



    Una versione del brano, sottotitolata, con il nome di Geova subito all'inizio.



    youtube.com

    [Edited by EverLastingLife 4/4/2020 7:46 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
  • OFFLINE
    EverLastingLife
    Post: 10,205
    Moderatore
    10 8/26/2016 6:22 PM
    19) Johann Wolfgang von Goethe

    (poeta e scrittore; Francoforte sul Meno, 1749 – Weimar, 1832)



    newtoncompton.com

    Opera: Es ist gut, dalla raccolta West-östlicher Divan

    Anno di composizione: 1819

    Genere: poesia

    Il sommo poeta tedesco, che era anche un appassionato studioso di culture di altri paesi, ricevette nel 1814 una raccolta di poesie del persiano Hafez, dalla quale ne ricavò una propria, intitolata West-östlicher Divan (= "Divano occidentale-orientale"). Nella poesia Es ist gut utilizzo il nome divino nella vocalizzazione e-o-a. I primi versi significano all'incirca: 'Nel paradiso, al chiaro di luna, Geova trovò Adamo in un sonno profondo'.


    _____________________________________________________

    Testo nel quale occorre il nome di Dio:


    Bey Mondschein im Paradeis
    Fand Jehova im Schlafe tief
    Adam versunken, legte leis
    Zur Seit ein Eichen, das auch entschlief.


    [Edited by EverLastingLife 3/27/2020 11:07 PM]

    ______________________________________________________

    ELL - forum testimoni di Geova online

    "Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.